Categorie
Turismo

Cosa vedere a Budapest

Budapest è una delle città europee che sta avendo un grandissimo sviluppo dal punto di vista del turismo, nonché anche una delle mete più economiche d’Europa. Budapest è la capitale dell’Ungheria ed è costituita dai 2 abitati Buda e Pest, divisi dal fiume Danubio.

Pest si affaccia sulla Grande Pianura ungherese ed è prevalentemente pianeggiante mentre Buda si sviluppa su diverse colline.

La città ha un clima continentale temperato con inverni rigidi e temperature spesso sotto lo zero mentre le estati sono calde con temperature che superano i 33 °C. Quindi i mesi migliori per visitare Budapest sono giugno e settembre quando le temperature sono ancora miti.

La città è ricca di musei, palazzi storici, monumenti e anche attrazioni naturali come la famosa isola Margherita.

Abbiamo selezionato quelle che per noi rappresentano le 10 cose da non perdere a Budapest, ma per chi ha molti giorni per visitare questa splendida città, Budapest offre davvero tantissimi posti culturali ma anche tanto divertimento.

Quindi cosa aspetti? Prenota la tua vacanza a Budapest su Booking.com!

1 Palazzo del Parlamento

Il palazzo del Parlamento di Budapest è una delle principali attrazioni della città e si trova nella parte di Pest, raggiungibile a piedi attraversando il ponte delle Catene o tramite mezzi pubblici come metro o tram.

L’entrata non si trova sul lato del Danubio ma sul lato opposto. All’interno è possibile visitare la sala della Cupola, la scala d’onore, il salone della vecchia camera dei lord, la sala delle sedute della camera alta e la Corona Santa e i gioielli della incoronazione ungherese.

Attenzione che il Parlamento è chiuso nei seguenti giorni dell’anno: 1 gennaio, 15 marzo (festa nazionale), domenica  e lunedì di Pasqua, 1 maggio, 20 agosto (festa nazionale), 23 ottobre (festa nazionale), 1 novembre, 24, 25 e 26 dicembre.

2 Bastione dei pescatori

Il bastione dei Pescatori è un bastione in stile neogotico e neoromanico situato sulla riva del Danubio Buda. è costituito da 7 torri di avvistamento decorative che rappresentano le 7 tribù ungheresi.

Ci sono 3 diverse teorie sull’origine del nome. Una prima teoria è che il nome deriva da un gruppo di pescatori che fu incaricato di proteggere le mura durante il Medioevo. Una seconda teoria è che invece il nome è per commemorare i pescatori che vivevano a Watertown sulla riva del Danubio e infine una terza teoria è che il nome risalga semplicemente al mercato del pesce che si teneva vicino alla chiesa di San Mattia.

Dal bastione si può godere di una bellissima vista.

3 Castello di Buda

La storia del Castello di Buda è decisamente travagliata: venne costruito nel Medioevo come fortezza, successivamente, sotto il regno di Mattia Corvino venne trasformato in uno splendido palazzo rinascimentale. Venne poi completamente distrutto dai turchi e ricostruito in stile neobarocco gli Asburgo. Ma durante la guerra venne incendiato e bombardato.

Dopo un lungo restauro il Castello ha adesso un aspetto più sobrio rispetto al passato ed è sede di musei oltre ad essere anche Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.

4 Isola Margherita

L’isola Margherita si trova proprio al centro del Danubio ed è collegata dai due ponti Margherita (a sud) e Arpád (a nord). è il posto ideale per rilassarsi e camminare tranquilli in mezzo al verde. L’isola si estende per quasi 100 ettari ed è il polmone verde di Budapest.

E’ il luogo ideale per fare lunghe passeggiate, mangiare all’aperto, andare in bicicletta, praticare sport (sono presenti campi da tennis, piste ciclabili, piscine etc …). Una vera oasi per gli amanti della quiete e del riposo, accessibile solo ai pedoni, alle bici e alle carrozze trainate da cavalli ma servita da mezzi pubblici di trasporto.

5 Terme Széchenyi

Da non perdere assolutamente sono le terme Széchenyi, terme pubbliche che risalgono al 1881. Si trovano all’interno del parco Városliget, vicino alla famosa Piazza degli Eroi.

Ci sono numerose piscine sia all’aperto che al chiuso. Le temperature delle piscine all’aperto variano dai 26 ai 28 gradi (ma in estate raggiungono anche temperature più alte), mentre quelle termali si aggirano intorno ai 38 gradi.

Esistono anche vasche con acqua fredda, la cui temperatura si aggira intorno ai 20 gradi.

Le terme sono molto frequentate anche dai locali, è infatti normale vedere ungheresi che si rilassano nella piscina mentre giocano a scacchi.

Particolarmente suggestive sono le terme nel periodo invernale, quando ci si può godere di un bagno caldo con la neve che circonda l’intera struttura. Le terme infatti sono aperte tutto l’anno, anche nel periodo natalizio e a capodanno.

6 Ponte delle catene

Il ponte delle Catene è il ponte più vecchio e anche il più famoso di Budapest. Quando venne inaugurato, fu il primo ponte a collegare le due parti della città Buda e Pest.

Prima della costruzione del Ponte delle Catene, infatti, non vi era nessun collegamento permanente tra le due città: il ponte più vicino si trovava a Vienna, a circa 250 Km di distanza.

Coloro che desideravano raggiungere l’altra sponda dovevano prendere un traghetto d’estate o camminare attraverso il Danubio ghiacciato d’inverno. Il rischio di ritrovarsi bloccati per giorni sulla parte sbagliata del fiume era quindi molto alto.

All’ingresso del ponte troviamo due statue di leoni. Il traffico scorre sotto i due archi di impianto neoclassico, mentre i marciapiedi scorrono lungo la parte esterna degli archi appoggiandosi su mensole.

7 Citadella di Budapest

La Citadella si trova a Buda, sulla cima del monte Gellert ed è il punto più panoramico di tutta Budapest dal quale potrete ammirare la città in tutto il suo splendore.

è stata edificata nel 1854 dagli Asburgo per scopi tattici e militari. Da qui infatti è possibile sorvegliare l’intera città e i suoi confini.

All’interno è possibile visitare i bunker costruiti nella Seconda Guerra Mondiale, delle statue di cera e ovviamente ammirare uno splendido panorama sulla città.

8 Mercato Centrale

Il mercato centrale è il più grande e il più antico mercato coperto di Budapest. Il mercato si trova sul lato di Pest, alla fine della famosa via dello shopping Váci utca.

Il mercato si sviluppa su tre piani e offre una grande varietà di bancarelle. Al pianterreno ci sono bancarelle prevalentemente di tipo alimentare: carni, dolci, tantissime spezie come la paprica. Al secondo piano troviamo ristoranti, negozi di souvenir. Al piano interrato invece vi è un supermercato e un mercato del pesce.

Il mercato centrale è chiuso la domenica e i festivi.

9 Casa del terrore

Il museo si trova in un bellissimo palazzo in viale Andrássy, che è stato quartier generale della polizia politica sia nazista sia comunista.

Contiene mostre relative alla storia dell’Ungheria del XX secolo, a cavallo dei due regimi nazista e comunista che hanno segnato profondamente questo paese. è infatti soprattutto un memoriale per le vittime di entrambi i regimi, ma anche dei detenuti, delle persone interrogate, torturate o uccise nello stesso edificio.

Il museo vuole essere in primo luogo una testimonianza dei tragici effetti dei regimi che oppressero l’Ungheria durante e dopo la Seconda guerra mondiale. All’interno gli ambienti sono volutamente illuminati e inondati da musiche che vogliono ricreare una atmosfera angosciosa vissuta in quel periodo storico.

10 Piazza degli eroi

La piazza degli eroi si trova alla fine di Andrássy út, vicino al parco municipale Városliget ed è una delle piazze più importanti di Budapest.

Le sue statue commemorano i capi delle sette tribù che hanno fondato l’Ungheria nel IX secolo.

Al centro della piazza vi è un’imponente colonna corinzia alta 36 metri sormontata dall’Arcangelo Gabriele.

Prenota la tua vacanza a Budapest su Booking.com!