Categorie
Bestsellers

Le 10 cose che non possono mancare nella lista nascita

Se sei qui è perché stai per avere un bambino/a quindi

CONGRATULAZIONI!

Sarà bellissimo comprare i primi vestitini, tutine, calzini..e vi sorprenderete di quanto piccole saranno!

Creare la lista nascita è sempre emozionante, soprattutto se è il primo figlio! Ma, proprio perché è il primo figlio, molto spesso si hanno le idee confuse su cosa sia meglio comprare.

A volte si mettono tante cose che ci sembrano indispensabili, ma che poi effettivamente sono poco pratiche e utili.

Io feci la mia lista nascita direttamente su Amazon, lo trovai molto comodo in quanto vi è un’ampia scelta di prodotti. Inoltre chi vi fa il regalo può scegliere se portarvelo di persona o inviarvelo direttamente a casa.

Abbiamo selezionato le 10 cose indispensabili che devono esserci in una lista nascita, ma come vedrete molte cose comportano l’acquisto di altri elementi, quindi nella lista nascita ci saranno più di 10 cose da comprare!

1 Corredino

Indispensabile già subito dopo la nascita del bambino/a, da portare in sala parto, sono le tutine lunghe (sì, anche se nasce d’estate).

Il bambino ha passato 9 mesi nella pancia della mamma ed è abituato ad una temperatura di circa 37 gradi, è bene tenerlo al caldo appena nato.

Quindi, mi raccomando, siate pronte con almeno 3 tutine invernali o estive a seconda della stagione, body e cappellino!

2 Pannolini

Pannolini, pannolini, pannolini! Non avete idea di quanti cambi al giorno dovrete fare! Iniziate con la taglia 1 o anche direttamente la taglia 2 (in ospedale di solito mettono già a disposizione dei pannolini taglia 2).

E poi ovviamente tutto il necessario per la pulizia del bambino: salviette, crema per il sederino, sapone delicato.

Se volete potete anche usare i pannolini lavabili, anche se all’inizio io li sconsiglio perché sono un po’ troppo grossi e voluminosi. Io ho cominciato a usarli dal terzo mese.

3 Trio

Necessario a partire dal terzo giorno quando, più o meno, dovrete lasciare l’ospedale.

Il trio ha il vantaggio di avere già tutto il necessario per il piccolo/a: la navicella per farlo/a dormire, l’ovetto da installare in macchina e il passeggino per quando sarà un po’ più grande e sarà in grado di tenersi ritto sulla schiena.

Non deve essere per forza l’ultimo modello e il più costoso, ce ne sono tanti buoni senza dover spendere una fortuna.

Inoltre vi consiglio di prendere anche il telo per la pioggia, la zanzariera e anche qualche completino di lenzuola e coperte per la navicella.

Mi raccomando, controllate bene le misure di tutti gli elementi del trio, altrimenti rischiate che non entri nell’ascensore o per la porta di casa.

4 Set per la cura del bambino

Non immaginerete mai quanto siano lunghe le unghie dei bambini appena nati.

Portatevelo in ospedale perché tagliargli le unghie sarà una delle prime cose che farete, altrimenti vi ritroverete con il suo visino (e anche il vostro) pieno di graffi!

Nel set ci sono anche tanti altri accessori per la cura del bambino, come la spazzola, termometro (ma vi consiglio di comprare quello per l’orecchio).

5 Termometro

Eh sì, purtroppo bisogna pensare proprio a tutto. Si spera di non doverlo mai usare, ma è sempre meglio averlo!

Il termometro è un altro di quegli oggetti necessari da mettere nella lista nascita.

Per esperienza personale, vi consiglio un termometro che riesca a prendere la temperatura nel minor tempo possibile, in quanto i bambini non stanno mai fermi e anzi, odiano essere bloccati e si dimenano tantissimo (che in confronto tenere bloccato un alligatore è più facile).

6 Fascia

Altro oggetto che non può mancare nella vostra lista nascita è la fascia porta bebè.

Vostro figlio/a appena nato vorrà stare spesso con la mamma. Ha bisogno di essere cullato, di sentire l’odore e il calore della mamma (ma anche del papà!).

Con la fascia potete andare in giro per casa e anche fuori casa, e avere le mani libere per poter fare un po’ tutto.

Il marsupio invece lo potrete usare a partire dal primo mese.

7 Lettino

Non tutte le mamme usano fin dall’inizio il lettino, ma comunque è uno degli elementi principali per arredare la cameretta del bambino.

Quando è piccolo si può usare anche il riduttore, così il bimbo si sente più protetto.

Ovviamente con il lettino dovrete prendere anche lenzuola e copertine.

8 Biberon

Non è detto che li usiate, è sempre meglio il latte materno ma se per vari motivi la mamma non vuole o non può allattare, allora munitevi di un bel set di biberon.

Se volete potete anche aggiungere nella lista nascita lo sterilizzatore e lo scalda biberon.

Personalmente io non ho comprato nessuno dei due, ma a voi la scelta.

9 Baby monitor

All’inizio ero scettica, pensavo che il baby monitor fosse inutile, che comunque in casa avrei sentito la piccola piangere. E invece è stato utilissimo.

Quando ancora non ce lo avevo e venivano ospiti, chiudendo tutte le porte per lasciar dormire tranquilla mia figlia, ero sempre con l’orecchio attizzato per sentire il minimo rumore e non ero mai tranquilla e rilassata.

Da quando lo abbiamo comprato, posso sempre controllare quello che fa e la telecamera e l’audio si attivano non appena rilevano movimenti o rumori nella stanza.

Alla fine direi che è stato davvero un buon acquisto e tuttora lo usiamo e portiamo in viaggio con noi.

10 Sophie la giraffa

Anche se nei primi mesi non interagirà molto, se non per mangiare, dormire e piangere ovviamente, qualche giocattolino è bene metterlo nella lista nascita.

La giraffa Sophie è uno dei giocattoli più conosciuti e anche più apprezzati dai piccoli: mia figlia se lo ciucciava per bene quando era ancora minuscola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.